Uomini e donne omicidi si sposano in carcere, sta diventando una moda

Pubblicato il 28 Giugno 2011 18:58 | Ultimo aggiornamento: 28 Giugno 2011 19:02

Iftekhar Murtaza e Marissa Billotti

ORANGE COUNTY, CALIFORNIA – Pare che stia diventando una moda, anche se in continenti diversi. Gente che per un motivo o per un altro ammazza mogli, mariti, amanti, finisce in carcere, in qualche modo entra in contatto dietro le sbarre, si scrive lettere, si ”fidanza”  poi si sposa, o aspetta di sposarsi.

E’ successo nel carcere della contea di Orange, California, secondo quanto riferisce lo OC Register, tra due omicidi, maschio e femmina. Lei, Marissa Star Bilotti, 20 anni, e lui Iftekhar Murtaza, 26 anni.

Ma sono stati preceduti poco più di una settimana fa in Italia da due detenuti del carcere di Bologna, che non si sono ancora sposati ma ci manca poco: lui, Luca Zambelli, di Sassuolo, ha ucciso la  moglie con 21 coltellate, mentre lei, Francesca Brandoli, modenese, si è fatta aiutare da quello che è ormai l’ex amante ad uccidere il marito a colpi di martello.

La Billotti e Murtaza si sono invece già sposati. La loro singolare storia d’amore è cominciata a gennaio, quando la coppia ha iniziato a scriversi lettere. A febbraio si erano innamorati, sebbene non si fossero mai incontrati, e ad aprile si sono fidanzati. L’avvocato della Bilotti ha perorato la causa di un matrimonio celere, ma l’ufficio dello sceriffo della contea era perplesso.

Ma l’avvocato tenne duro, minacciando di rivolgersi ad una organizzazione per la tutela dei diritti civili, e le nozze si sono svolte, non proprio nella maniera tradizionale, ma si sono svolte. La coppia, ammanettata, è stata fatta entrare nella sala d’aspetto della prigione, separata da una parete di cemento, solo con la possibilità di scambiarsi i voti telefonicamente. La stazone televisiva KTLA ha definito la cerimonia ”il più bizzarro matrimonio celebrato da queste parti da molto tempo”.

La Bilotti è accusata di omicidio di primo grado, furto con scasso e furto. Rischia 32 anni di prigione per aver aiutato un amico, Derek Adams, ad uccidere un uomo nel 2010. Mentre Adams commetteva il delitto, la Bilotti teneva nascosto nella vagina un coltello a serramanico chiuso nel caso che la fuga in macchina con Adams fosse andata storta. Fuggiti dal luogo dove Adams aveva sparato alla sua vittima, nel giro di breve tempo sono stati acciuffati dalla polizia.

Murtaza, assieme a due amici, è accusato di due omicidi e un tentato omicidio. I tre uomini sono accusati di aver ucciso il padre e la sorella della ex-fidanzata di Murtaza e di aver poi dato i loro corpi alle fiamme. Durante l’eccidio Murtaza ha anche tagliato la gola alla madre della sua ex-fidanzata, ma la donna è sopravvissuta. Per la Billotti e Murtaza non si sarà ovviamente luna di miele, e il loro matrimonio potrebbe non durarare a lungo. Per i crimini commessi Murtaza rischia infatti la pena di morte.