Onu. Obama contro Russia in Ukraina e Assad, cita Papa

Pubblicato il 28 Settembre 2015 18:29 | Ultimo aggiornamento: 28 Settembre 2015 18:29

 

Obama all' assemblea generale dell'Onu

Obama all’ assemblea generale dell’Onu

USA, NEW YORK – “Non possiamo stare a guardare mentre la Russia viola la sovranità dell’Ucraina. Oggi è l’Ucraina domani potrebbe essere qualche altro Paese”. Lo ha detto il presidente Barack Obama all’assemblea generale dell’Onu.

“L’America ha pochi interessi in Ucraina. Riconosciamo la profonda e complessa storia fra Russia e Ucraina ma non possiamo restare a guardare quando la sovranità e l’integrità territoriale sono violati in modo flagrante”.

”Questo è alla base delle sanzioni che gli Stati Uniti e i nostri partner hanno imposto alla Russia. Non è il desiderio di tornare alla Guerra Fredda”.

Riguardo alla Siria Obama ha detto che “Bashar Al Assad ha brutalizzato il suo popolo e una soluzione in Siria deve essere la transizione da Assad a un nuovo leader”.
“Non ci sono risposte facili per la Siria e non ci sono risposte facili per i cambiamenti che stanno avvenendo in medio oriente e in Nord Africa. Ma molte famiglie hanno bisogno di aiuto ora. Ed e’ per questo che gli Stati Uniti stanno aumentando il numero di rifugiati che possono ospitare” ha affermato Obama”.

Il presidente ha poi sottolineato che “di fronte alle famiglie in difficoltà, il nostro Paese di immigrati vede se stesso. La nostra preoccupazione per loro e’ spinta anche da un nostro interesse: aiutando coloro che sono ai margini del nostro mondo e’ anche un tema di sicurezza”. “Nessuna nazione può isolarsi dal flusso di migranti o dai pericoli del riscaldamento climatico”, ha aggiunto.

Obama ha poi toccato il problema del terrorismo islamico, affermando che “non c’è spazio per accomodare un culto apocalittico come l’Isis”. .

Il presidente Obama ha poi citato papa Francesco.”Ci ricorda che siamo più forti quando riteniamo tutti uguali”, anche i più deboli e poveri.