Orrore Isis. Ragazzini per gioco simulano sgozzamento ostaggi ”crociati”

Pubblicato il 22 febbraio 2015 9:16 | Ultimo aggiornamento: 22 febbraio 2015 9:16
Ragazzini dell'Isis partecipano ad esecuzione

Ragazzini dell’Isis partecipano ad esecuzione

EGITTO, IL CAIRO – Dall’ Egitto arriva una conferma che il cosiddetto “marchio dell’orrore” Isis fa presa sui giovani e addirittura sta diventando oggetto di giochi di ragazzini. Un video rilanciato dal sito di un quotidiano egiziano mostra sette, fra bambini e adolescenti, che simulano uno sgozzamento di ostaggi.

In particolare si vede un ragazzino che, brandendo una lunga stecca di legno come fosse un coltello, scimmiotta i boia dei video dell’Isis dicendo: “Siamo i membri del Daesh, i terroristi”.

“Siamo quelli che non hanno religione nè patria”, dice ancora facendo la voce grossa e guardando nel telefonino che ripreso il video pubblicato dal sito del quotidaino El Watan. “Noi, quelli che sgozzano i bambini, le donne e i vecchi”, “abbiamo deciso di uccidere tutti i giovani della città”, aggiunge il ragazzino, trattenendo a stento il riso.

Poi volgendosi a due più grandi che tengono bastoni e quello che sembra un lungo righello al collo di altrettanti bambini, urla “sgozzateli”. ‘L’esecuzione” avviene davanti ad una casa in costruzione e fra le urla divertite  lanciate da “boia”, “vittime” e due assistenti.