Oscar Saxelby-Lee è guarito da una rara forma di leucemia grazie alle donazioni dei sostenitori

di Caterina Galloni
Pubblicato il 1 Novembre 2020 8:51 | Ultimo aggiornamento: 27 Ottobre 2020 7:32
Test Covid fai da te, Zaia lo fa in diretta. Ma se uno è positivo che fa, lo dice o no?

Test Covid fai da te, Zaia lo fa in diretta. Ma se uno è positivo che fa, lo dice o no? (Foto Ansa)

Oscar Saxelby-Lee è guarito dalla leucemia grazie alle donazioni ricevute dai suoi sostenitori con le quali ha potuto curarsi a Singapore.

Una storia a lieto fine, Oscar Saxelby-Lee, sei anni, dopo aver lottato con una rara forma di leucemia, è guarito grazie a £ 500.000 donate dai sostenitori che gli ha permesso di andare a Singapore per sottoporsi a una cura sperimentale.

Il piccolo è tornato a scuola, la prima elementare, per la prima volta dal dicembre 2018, quando gli è stata diagnosticata la leucemia linfoblastica acuta a cellule T.

I genitori, Olivia Saxelby, 26 anni, e Jamie Lee, 28 anni, hanno definito la guarigione di Oscar e il ritorno a scuola come “un autentico miracolo”.

Nel 2019 Oscar è stato sottoposto a un trapianto di cellule staminali. Ben 10.000 persone si erano proposte come donatori.

L’intervento era riuscito ma a novembre la leucemia si era riaffacciata.

Il SSN britannico aveva spiegato che non era in grado di finanziare il trattamento di cui aveva bisogno e a quel punto i genitori hanno lanciato un appello per raccogliere la somma e sottoporre il piccolo al trattamento innovativo sperimentale CAR-T a Singapore.

Nel giro di tre settimane, l’obiettivo di £ 500.000 sterline era stato raggiunto.

A gennaio, i medici hanno dato la buona notizia che dopo la terapia, che prevede la riprogrammazione delle cellule del sistema immunitario che in seguito prendono di mira il cancro, Oscar era guarito.

Ad aprile, dopo un secondo trapianto di midollo osseo, il bambino è stato dimesso dall’ospedale.

Ora è curato al Birmingham Children’s Hospital.

 
(Fonte: Daily Mail)