Padre Paolo Dall’Oglio è vivo: è prigioniero dell’Isis ad Aleppo

di Redazione Blitz
Pubblicato il 19 dicembre 2014 16:20 | Ultimo aggiornamento: 19 dicembre 2014 16:20
Padre Paolo Dall'Oglio è vivo: è prigioniero dell'Isis ad Aleppo

Padre Paolo Dall’Oglio

DAMASCO (SIRIA) – Padre Paolo Dall’Oglio è vivo e si trova in un carcere dell’Isis ad Aleppo, in Siria. E’ quanto riferisce l’agenzia AdnKronos, che ha sentito Rami Abdel Rahaman, presidente dell’Osservatorio siriano per i diritti umani, portavoce dell’opposizione democratica siriana al regime di Bashar al Assad.

Padre Dall’Oglio è scomparso nel luglio del 2013 nel Nord della Siria, dove il gesuita romano vive da 30 anni e dove ha fondato il monastero di Deir Mar Musa, per promuovere il dialogo interreligioso. Il 29 luglio del 2013 Dall’Oglio è stato rapito nella zona di Raqqa da un gruppo di fondamentalisti islamici.

Nel tempo ci sono state diverse notizie contrastanti: alcune davano il sacerdote per morto, altre verso la liberazione. Secondo quest’ultima fonte Dall’Oglio è vivo ma prigioniero dei guerriglieri dello Stato Islamico.