Il figlio non fa i compiti, il papà lo picchia col tubo dell’aspirapolvere: bimbo muore in ospedale

di redazione Blitz
Pubblicato il 8 Gennaio 2019 13:44 | Ultimo aggiornamento: 8 Gennaio 2019 13:44
Il figlio non fa i compiti, il papà lo picchia col tubo dell'aspirapolvere: bimbo muore in ospedale

Il figlio non fa i compiti, il papà lo picchia col tubo dell’aspirapolvere: bimbo muore in ospedale

ANKARA – Lo ha picchiato con il tubo dell’aspirapolvere perché non aveva fatto i compiti. Il piccolo Mertcan, 6 anni appena, è morto dopo 5 giorni di agonia: era tenuto in vita dai macchinari nel reparto di terapia intensiva. A ridurlo in fin di vita era stato il suo papà Mehmet Ali Y, solo perché il piccolo non aveva fatto i compiti. 

Il brutale pestaggio è avvenuto mercoledì scorso, 2 gennaio, in Turchia. Lì viveva Mertcan insieme al padre. L’uomo colto da un’indomabile ira ha perso le staffe quando ha scoperto che il figlio non aveva fatto i compiti. Ha afferrato il tubo metallico dell’aspirapolvere e si è accanito sul bambino, prendendolo a bastonate. Lo ha picchiato talmente forte che il bambino massacrato, non ha più ripreso conoscenza. Per 5 giorni ha lottato tra la vita e la morte in un letto d’ospedale, ma alla fine non c’è stato più nulla da fare. Lunedì mattina i medici hanno annunciato di aver staccato la spina perché il piccolo paziente era ormai cerebralmente morto. 

La madre del bambino Gulistan O. ed ex moglie dell’uomo non ha potuto fare nulla per difenderlo perché era lontana. “Sono venuta in ospedale appena ho saputo cosa era successo – aveva spiegato – ho visto mio figlio coperto di ferite”. La donna ha inoltre raccontato di essere stata lei stessa in passato vittima delle violenze dell’ex marito. “Picchiava anche me tutti i giorni. E’ per questo che abbiamo divorziato”.