Padre uccide 3 figli. Servizi sociali sotto accusa perché…

di Redazione Blitz
Pubblicato il 14 Settembre 2015 9:38 | Ultimo aggiornamento: 14 Settembre 2015 9:39
Padre uccide 3 figli. Servizi sociali sotto accusa perché...

Il suv in cui sono stati uccisi i tre bimbi

LOS ANGELES – Un padre uccide i suoi tre figlioletti. E Los Angeles si chiede se si poteva evitare questa strage, considerato che da anni la famiglia era al centro di indagini su presunti abusi fisici sui piccoli. 

I tre bambini, Luis Alfanso Fuentes, 10 anni, Juan Daniel Fuentes, 9 anni, e Alexander Fuentes, 8, venerdì 11 settembre sono stati accoltellati a morte dal loro papà, Luis Fuentese, 33 anni, sul sedile posteriore del suo suv argentato, racconta il Los Angeles Times, per poi colpire se stesso con il medesimo coltello da cucina.

Raptus o no, resta il fatto che Fuentes era depresso almeno dal 2008, quando sua moglie morì. La famiglia aveva provato in ogni modo a distrarlo, ma invano. Più volte nel corso di questi anni ci sono state chiamate anonime ai servizi sociali. Si parlava di abusi fisici sui bambini. Una di queste chiamate diede seguito a delle indagini, da cui risultò che effettivamente i piccoli erano maltrattati.

Così adesso il Dipartimento della Contea di Los Angeles che si occupa dei servizi per i bambini e la famiglia ha lanciato una nuova inchiesta. E questa volta nel mirino degli investigatori c’è l’azione degli operatori sociali. Avrebbero potuto fare qualcosa per salvare i tre bambini?