Pakistan: due adolescenti uccise da un parente per un video a luci rosse

di redazione Blitz
Pubblicato il 17 Maggio 2020 14:06 | Ultimo aggiornamento: 17 Maggio 2020 14:08
pakistan ansa

Pakistan: due adolescenti uccise da un parente per video a luci rosse (foto Ansa)

ROMA – Due adolescenti sono state uccise a colpi d’arma da fuoco nel Pakistan nord-occidentale da un parente che le ha volute punire con un “delitto d’onore” dopo che un loro video a luci rosse ha iniziato a circolare sui social.

Il video, girato apparentemente un anno fa, mostra un giovane con tre ragazze in un luogo all’aperto ma appartato, ha riferito una fonte di polizia precisando che “al momento, la nostra priorità è innanzitutto tutelare la vita della terza ragazza e dell’uomo”.

Il delitto, sul quale è stata aperta un’indagine, è avvenuto a Shaam Plain Garyom, un villaggio di frontiera tra il Nord e il Sud Waziristan. Secondo Human Rights Watch, ogni anno ci sono un migliaio di delitti d’onore in Pakistan dove la violenza contro le donne rimane una grave problema.

Come segnalato anche in questo articolo del 2018, in Pakistan la maggior parte delle donne rapite vengono costrette a sposarsi con i rapitori e a Islamabad, la capitale.

Qui c’è un crescente numero di giovani coppie in fuga, secondo i report della Polizia.

Dopo la fuga, le sprovvedute e disperate famiglie delle giovani e denunciano i casi di sequestro di persona in vari distretti della capitale, hanno riferito gli agenti (fonte: Ansa).