Pakistan, black out nell’80% del paese. Governo: “Atto terroristico”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 25 Gennaio 2015 12:52 | Ultimo aggiornamento: 25 Gennaio 2015 12:53
Pakistan, black out nell'80% del paese. Governo: "Atto terroristico"

Foto d’archivio

ISLAMABAD – Per molte ore, circa l’80 per cento del Pakistan è piombato nella completa oscurità a seguito di un gigantesco black-out che i media del Paese attribuiscono a un attacco terroristico. L’interruzione è scattata poco prima della mezzanotte, l’alimentazione è stata ristabilita progressivamente a partire dalle ore 3 ed è ritornata alla normalità in tutto il Paese soltanto a metà mattinata di domenica, ha annunciato un portavoce della compagnia nazionale dell’elettricità.

L’assenza di energia nella notte tra sabato e domenica ha colpito quasi tutte le città, compresa la capitale Islamabad. Secondo la radio dello Stato, che riporta affermazioni del ministro per l’acqua e l’energia elettrica, Abid Sher Ali, a causa dell’azione di ribelli che hanno fatto esplodere una linea di trasmissione dell’energia elettrica nella provincia del Baluchistan, nel sud-ovest del Paese, dove da decenni è in corso un’insurrezione locale guidata dalla richiesta di autonomia politica e maggior controllo sulle risorse minerarie.

“Siamo svegli e monitoriamo la situazione per assicurare elettricità a tutti nel più breve tempo possibile – ha scritto il ministro Sher Ali su Twitter nelle ore dell’emergenza -. Su direttiva del primo ministro, non andremo a dormire fino a quando il problema non sarà risolto“.