Pakistan/ Migliaia di civili in fuga: continui scontri tra esercito e talebani

Pubblicato il 15 maggio 2009 16:40 | Ultimo aggiornamento: 15 maggio 2009 16:40

Migliaia di civili intrappolati nei combattimenti fra l’esercito pachistano e i talebani hanno cominciato a fuggire grazie ad una sospensione temporanea del coprifuoco. E’ accaduto nella giornata di venerdì nel capoluogo del distretto dello Swat, Mingora, nel nordovest del Pakistan.

Secondo l’Onu, dopo venti giorni di offensiva dell’esercito pakistano in questa valle e nelle zone vicine, circa 835.000 civili sono già fuggiti e si sono rifugiati nei campi profughi. Tuttavia almeno 200.000 abitanti del capoluogo Mingora sono rimasti intrappolati per molti giorni nella città in mano ai talebani e assediata dall’esercito, che aspetta di attaccare.

La gente scappa a migliaia in veicoli privati o sui 150 autobus che l’esercito lascia passare. I talebani intanto hanno cominciato a costruire barricate e a minare le strade.