Pakistan. Orrore a Khyber, uomo accusato di spionaggio decapitato in pubblico

Pubblicato il 15 novembre 2014 13:28 | Ultimo aggiornamento: 15 novembre 2014 13:28
Pakistan, decapitato e crocifisso

Pakistan, decapitato e crocifisso

PAKISTAN, ISLAMABAD – Un uomo accusato di essere una spia governativa è stato decapitato in pubblico e poi crocifisso da militanti estremisti islamici nel distretto tribale di Khyber, nel nord ovest del Pakistan. Lo riporta oggi Dawn News.

L’esecuzione è avvenuta in un popoloso mercato dell’area di Mehraban Kalay, nella valle di Tirah, una zona controllata dai ribelli islamici e dove è in corso un’offensiva dell’esercito. La zona è isolata e non ci sono altri dettagli sulla vittima che apparteneva a una comunità tribale locale.