Pakistan, taglia la testa alla moglie perché lei non voleva lasciare il lavoro

di Redazione Blitz
Pubblicato il 7 agosto 2017 12:19 | Ultimo aggiornamento: 7 agosto 2017 12:20
Pakistan, taglia la testa alla moglie perché leo non voleva lasciare il lavoro

Pakistan, taglia la testa alla moglie perché lei non voleva lasciare il lavoro

ISLAMABAD – La moglie non voleva lasciare il suo lavoro e lui per punirla le ha tagliato la testa. L’orribile omicidio arriva da Lahore, città nella provincia del Punjab in Pakistan. La donna, 37 anni, lavorava in una fabbrica e il marito voleva che stesse a casa. Al suo rifiuto è impazzito e l’ha decapitata per poi scappare e ora è ricercato.

L’uomo, di nome Afraheem, è latitante ed è attivamente ricercato dagli agenti. In base ad una prima ricostruzione della vicenda si è appreso che il marito aveva chiesto a sua moglie Nasreen, 37 anni e madre di tre figli, di abbandonare il lavoro in una fabbrica di Manga Mandi, cosa però che lei si è rifiutata di fare. Così il 6 agosto l’uomo ha atteso che la donna dormisse, quindi è entrato in camera, ha chiuso a chiave la porta e le ha tagliato la testa con una mannaia, dandosi poi alla fuga.