Pakistan, terroristi Jundallah: uccisi 10 turisti in Kashmir. “Stranieri a morte”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 23 Giugno 2013 8:03 | Ultimo aggiornamento: 23 Giugno 2013 8:59

Pakistan, commando assalta hotel: uccisi 11 turisti stranieriISLAMABAD – Un commando armato ha ucciso 9 turisti stranieri residenti in un hotel, e la loro guida, della regione del Kashmir (contesa dall’India), che i pakistani chiamano provincia settentrionale di Gilgit-Baltistan, fuggendo prima dell’arrivo della polizia. Lo riferisce la catena locale Samaa Tv.

L’uccisione dei nove turisti stranieri e di un pachistano è stata poi rivendicata dal movimento estremista islamico talebano Jandullah. In un messaggio il portavoce del movimento, Ahmed Marwat, ha detto: ”Abbiamo realizzato l’attacco perchè i turisti erano degli infedeli e nemici dei musulmani”.

L’attacco è avvenuto nell’area di Fairy Meadows, campo base per l’ascesa alla vetta del Nanga Parbat, nona più alta vetta del mondo nell’Himalaya (8.126 metri). Le vittime sono turisti cinesi, russi e ucraini che si accingevano a scalare una delle gradi montagne della zona, il Nanga Parbat, la nona vetta più alta del mondo e nota per essere particolarmente ardua.

Il vice ispettore generale della polizia di Gilgit, Ali Sher, ha indicato che “l’incidente è avvenuto subito dopo la mezzanotte, quando terroristi ignoti hanno fatto irruzione nell’hotel sparando ai turisti che vi si trovavano“. La zona dove è avvenuto l’attacco “è remota e ci vorrà tempo per determinarne l’origine. Ma non c’è dubbio che si tratti di un atto di terrorismo”.