Pakistan: 16 vittime in attacchi nella provincia del Baluchistan

Pubblicato il 15 agosto 2010 9:41 | Ultimo aggiornamento: 15 agosto 2010 9:42

Sedici persone, tutte originarie del Punjab, sono state uccise nelle ultime 24 ore in Pakistan in due attacchi avvenuti nella provincia del Baluchistan. Lo riferisce Samaa Tv.

In un primo episodio, un gruppo armato ha obbligato l’autista di un autobus di linea in viaggio da Quetta a Lahore a fermarsi nell’area di Aabgum, nel distretto di Bolan, chiedendo poi ai passeggeri di mostrare i loro documenti.

A quanto pare, dopo aver ucciso l’autista e il suo assistente che avevano opposto resistenza, il commando ha portato via otto persone originarie del Punjab, uccidendole su una vicina collina, per poi dileguarsi. Nel pomeriggio, invece, un altro commando ha attaccato una casa in costruzione a Quetta, capoluogo del Baluchistan, ed ha ucciso sei muratori che stavano realizzando lavori di pittura, ferendone altri tre.

Anche in questo caso le vittime erano originarie del Punjab. Le cruente azioni, ha riferito infine l’emittente, sono state rivendicate dall Esercito di liberazione del Baluchistan (Bla, fuorilegge).