Pamela Anderson: “Per l’epatite C ho rischiato di morire”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 31 Agosto 2015 20:28 | Ultimo aggiornamento: 31 Agosto 2015 20:29
Pamela Anderson: "Per l'epatite C ho rischiato di morire"

Pamela Anderson: “Per l’epatite C ho rischiato di morire”

LOS ANGELES – Nel 2002 l’avevano data per spacciata: colpa dell’epatite C, contratta a causa di un ago infetto mentre faceva un tatuaggio insieme all’ex marito Tommy Lee. Ma oggi Pamela Anderson, storica “bagnina” nella serie tv anni ’90 Baywatch, è molto felice. Grazie alle cure è ormai fuori pericolo e ora racconta:

“Sono molto fortunata ad essere sopravvissuta all’epatite C – ha ammesso Pamela Anderson -. 16 anni fa me la presentarono come una condanna a morte. Credo che tutto questo sia stato molto importante per la mia autostima. Anche se chi mi guardava dall’esterno mi ha sempre visto fiduciosa, io mi sentivo davvero come se una nube scura incombesse su di me senza mai lasciarmi. Sto vivendo la mia vita nel modo che voglio ma la malattia potrebbe causarmi dei problemi, quindi la possibilità di utilizzare questo nuovo farmaco è una vera benedizione. Sono a metà strada. Sono davvero emozionata, mi sento felice e benedetta”.