Paolo Gabriele, parla il suo confessore: “Non tradirebbe mai il Papa”

Pubblicato il 26 Maggio 2012 12:00 | Ultimo aggiornamento: 26 Maggio 2012 12:04

ROMA, 26 MAG – Il confessore di Paolo Gabriele, il maggiordomo del Papa arrestato perché accusato della fuga di notizie dal Vaticano, non crede che l'uomo abbia potuto tradire la fiducia del Pontefice: ''Vuole così bene al Papa che non lo tradirebbe mai'', ha detto a La Stampa.

''Conosco Paolo da tanti anni – confida il religioso – e se fossero dimostrate le accuse a suo carico davvero d'ora in avanti non ci sarebbe da fidarsi più di nessuno. Lo ricordo ancora, ormai parecchi anni fa, quando con il grembiule nero nel pomeriggio passava per gli uffici della Segreteria di Stato a pulire i pavimenti''.

''L'ho seguito spiritualmente – racconta il confessore, che chiede l'anonimato – e posso testimoniare di aver sempre trovato una persona innamorata della Chiesa, e molto devoto al Papa, prima a Giovanni Paolo II e ora a Benedetto XVI''.

''Per me – prosegue – è davvero incomprensibile ciò che sta succedendo perché Paolo era stimato da tutti in Vaticano, non ho mai sentito qualcuno parlar male di lui o raccontare un pettegolezzo che lo riguardasse, un caso piuttosto raro nel nostro ambiente dove capita spesso di ascoltare maldicenze''.