Papa: “Capitali anonimi e vita immorale divorano il mondo”

Pubblicato il 11 Ottobre 2010 11:23 | Ultimo aggiornamento: 11 Ottobre 2010 12:29

Papa Ratzinger

Dai ”capitali anonimi” che ”schiavizzano” gli uomini ad un modo di vivere immorale, dal terrorismo ideologico alla droga che divora la terra: anche oggi ci sono ”false divinita’ che distruggono il mondo” e contro cui i cristiani devono combattere fino alla vittoria. Lo ha detto il Papa aprendo oggi con un discorso a braccio il Sinodo sul Medio Oriente.

Papa Ratzinger ha tracciato un parallelo tra i primi tempi del cristianesimo, quando ”il sangue dei martiri” ha ”depotenziato le false divinita’ a partire da quella dell’imperatore” al mondo di oggi. Anche adesso serve ”il sangue dei martiri, il dolore del grido della Madre Chiesa che fa cadere, che trasforma il mondo… che non assorbe i falsi idoli”, ha detto.

”Pensiamo alle grandi potenze della storia di oggi – ha aggiunto-. Pensiamo ai capitali anonimi che schiavizzano gli uomini, che non sono piu’ cose degli uomini, ma un potere anonimo dal quale gli uomini sono asserviti, tormentati, anche trucidati. Sono un potere distruttivo che minaccia il mondo”. Un’altra falsa divinita’, ha indicato il pontefice, e’il ”potere delle ideologie terroristiche che dicono di agire a nome di Dio; ma non e’ Dio; sono false divinita’ che devono essere smascherate perche’ non sono Dio”.

Poi c’e’ ”la droga, questo potere che come una bestia vorace mette le mani sulla terra e la distrugge”. Infine ”il modo di vivere propagato dall’opinione pubblica di oggi, in cui valori come la castita’ non contano piu’ o il matrimonio non conta piu”’. Tutte queste ”false divinita’ devono cadere”, ha proseguito Benedetto XVI, deve realizzarsi cio’ che annuncia Paolo nella lettera agli efesini: le dominazioni cadono e diventano sudditi dell’unico Signore, Gesu’ Cristo”. ”Siamo – ha rimarcato – in una lotta contro questo falsi dei che distruggono il mondo”.