Papa Francesco negli Usa via Cuba: stringe mano a Obama

di Redazione Blitz
Pubblicato il 22 Settembre 2015 23:02 | Ultimo aggiornamento: 22 Settembre 2015 23:03

WASHINGTON – Papa Francesco per la prima volta negli Stati Uniti. Alle 16 (ora locale, le 22 italiane) Bergoglio è atterrato all’aeroporto di Washington, con un volo proveniente da Santiago di Cuba. Ad accoglierlo lo stesso presidente degli Stati Uniti Barack Obama con la first lady Michelle e le figlie Malia e Sasha. Presente anche il vicepresidente Joe Biden con la famiglia. E’ la prima volta che il Pontefice mette piede negli Stati Uniti. Ed è la prima volta che un capo di stato arriva sul suolo statunitense direttamente da Cuba.

Il suo viaggio apostolico durerà sei giorni, fino al 28 settembre, e toccherà tre città: Washington, New York e Philadelphia. Non sono previsti discorsi ufficiali per la serata ma Bergoglio sarà ricevuto alla Casa Bianca. “Sarà soprattutto l’opportunità per parlare dei valori che lui e il presidente Obama hanno in comune. E sono molti”: ha detto il portavoce del presidente Usa, Josh Earnest.

Per il suo arrivo in città è stato organizzato un sistema di sicurezza e protezione senza precedenti, per scongiurare ogni rischio. E’ prevista un’affluenza di centinaia di migliaia di persone e quindi saranno tantissimi gli agenti schierati. Ma il Papa avrà anche un servizio di sicurezza personale. Nel suo team di persone sono incluse anche le guardie svizzere.

Papa Francesco negli Usa via Cuba: stringe mano a Obama

Papa Francesco negli Usa via Cuba: stringe mano a Obama