Papa Francesco: “Non voglio vedere cardinale dei pedofili”. Law in clausura?

Pubblicato il 15 Marzo 2013 9:28 | Ultimo aggiornamento: 15 Marzo 2013 15:35
Papa Francesco: "Non voglio vedere cardinale dei pedofili". Law in clausura?

Papa Francesco (Foto LaPresse)

ROMA – “Non voglio più vedere il cardinale dei pedofili“. Papa Francesco lo avrebbe detto parlando del cardinale Bernard Francis Law, arciprete emerito di Santa Maria Maggiore accusato di aver coperto i preti pedofili della diocesi di Boston. Carlo Tecce sul Fatto Quotidiano scrive che Papa Francesco sarebbe pronto a spedire il cardinale Law in clausura, dopo che la Chiesa lo aveva spostato a Roma mentre nel 2004 a Boston si alzano le accuse di pedofilia ai preti.

Il cardinale Law, seppure non invitato alla visita del Papa a Santa Maria Maggiore, si sarebbe presentato per salutare il nuovo pontefice. Ma Papa Francesco non avrebbe apprezzato, scrive Tecce:

” Il pontefice non voleva condividere le prime fotografie e le prime immagini pubbliche con un principe vaticano macchiatosi di enormi peccati , e non ha trattenuto il pensiero, anzi il desiderio: “Non voglio che frequenti ancora questa basilica”.

Le accuse mosse al cardinale Law risalgono al 2002:

“L’associazione statunitense Snap (la rete delle vittime degli abusi) ha elencato più di cinquemila episodi: undici anni fa, nel 2002, il cardinale Law fu costretto a dimettersi, chiese perdono e annunciò un ritiro spirituale mai avvenuto. Al contrario, fu promesso proprio arciprete di Santa Maria Maggiore”.

Tecce scrive che il cardinale Law potrebbe essere rimosso da Roma e spedito in clausura:

Anche se privato di qualsiasi carica, Law risiede ancora nel palazzo di Santa Maria Maggiore. Al Fatto risulta che il pontefice argentino, come primo atto di pulizia, sia intenzionato a far trasferire il prelato: in clausura sarebbe perfetto.

Il Fatto Quotidiano poi racconta:

“Non senza imbarazzi, padre Federico Lombardi, il portavoce gesuita del Vaticano, ha comunicato la presenza di Law con una formula particolarmente abile per far capire che si trattava di un’iniziativa personale dell’anziano prelato. Tradotto: nessuno l’aveva invitato. “Il cardinale Law – ha spiegato Lombardi – era stato informato dell’arrivo del Papa e ha voluto essere presente a questo momento”. Forse l’ultimo. Perché il Papa argentino farà spesso visita in basilica per pregare la Madonna, ma non vuole più rivedere Law”.

Papa Francesco, venerdì, ha rischiato di cadere durante l’incontro con i cardinali nella Sala Clementina in Vaticano. Un inciampo, ma fortunatamente ha ristabilito l’equilibrio evitando una brutta caduta.