Papa Francesco, no gratifiche ai dipendenti: soldi in beneficenza?

Pubblicato il 19 Aprile 2013 10:18 | Ultimo aggiornamento: 19 Aprile 2013 13:57
Papa Francesco, no gratificazioni ai dipendenti: soldi in beneficenza?

Papa Francesco (Foto LaPresse)

CITTA’ DEL VATICANO – Niente gratifiche a 4000 mila dipendenti del Vaticano. Papa Francesco avrebbe deciso di destinare i soldi ad un’opera di beneficenza, scrive Vatican Insider. E’ usanza che all’arrivo di un nuovo pontefice venga offerta una gratifica ai dipendenti. Un’offerta che arriva anche dalla Sede vacante e che non è stata rispettata nemmeno in occasione delle dimissioni di Benedetto XVI.

Parlando della tradizionale gratifica ai dipendenti, Vatican Insider scrive:

Nel aprile 2005, pochi giorni dopo la morte di Papa Giovanni Paolo II, il Camerlengo aveva approvato che fosse versata ad ogni dipendente vaticano una tantum di 1000 euro. Poi, una volta eletto, Benedetto XVI scelse di non dare 1000 ma 500 euro di gratifica a ciascun dipendente”.

La situazione stavolta è diversa e il personale non riceverà alcuna gratifica:

“Questa volta, anche di fronte alla situazione finanziaria del Vaticano, il nuovo Papa non darà al personale la gratifica. Sicuramente questa scelta provocherà un po’ di dispiacere, innanzitutto fra i laici a carico delle proprie famiglie. In passato, i dipendenti percepivano ogni volta due stipendi in più, uno per la Sede vacante e l’altro per l’elezione del nuovo Papa. Nell’anno dei tre papi, 1978, Giovanni Paolo II aveva pensato, saggiamente, di versare una gratifica meno consistente”. 

Insomma Papa Francesco stavolta avrebbe deciso di destinare i soldi della gratifica ad un’opera di beneficenza, ma dal Vaticano non sono ancora arrivate conferme ufficiale a quelle che per ora restano voci.