Il Papa si dimette, cancellerie e leader politici: “Scelta dolorosa”

Pubblicato il 11 Febbraio 2013 13:31 | Ultimo aggiornamento: 11 Febbraio 2013 13:47

Il Papa si dimette, cancellerie e leader politici: “Scelta dolorosa”

ROMA – La notizia delle dimissioni annunciate dal Papa ha fatto il giro del mondo e non poteva che raccogliere le reazioni della politica e delle cancellerie. La decisione di Papa Benedetto XVI è “altamente rispettabile”, secondo il presidente francese, Francois Hollande: ”Non ho particolari commenti da fare su questa decisione, che è altamente rispettabile e che fa si che un nuovo papa sarà scelto”.

Sintetico il governo tedesco che ha diffuso una brevissima nota: ”Il governo tedesco reagisce con emozione e turbamento”.

Il presidente Napolitano ha detto che con la sua decisione il Papa ha dimostrato ”straordinario coraggio e straordinario senso si responsabilità”. Nel nostro ultimo colloquio ”traspariva come fosse provato e consapevole di una fatica difficilmente sostenibile”.

Tra i politici italiani Angelino Alfano, segretario Pdl, ha espresso ”i sentimenti più profondi di gratitudine per ciò che ha fatto con il suo magistero morale e per quanto continuerà a fare”.

Pierluigi Bersani: ”E’ una notizia di portata storica, ha precedenti solo in secoli fa, ed è storica due volte: è una decisione rarissima e secondo me, siccome questo Papa non prende decisioni per debolezza ed è un grande teologo, mi sembra un gesto di impostazione, di novità per il futuro”.

Roberto Formigoni, governatore lombardo legato a CL, ha detto: ”Il Papa ha annunciato che lascia il Pontificato dal 28 febbraio. Grande dolore”.

”Il più profondo rispetto per la decisione assunta da Benedetto XVI”, dichiara Oscar Giannino, candidato premier di Fare per fermare il declino. ”Per la Chiesa cattolica è il segno che il mondo cambia. Il Pontefice assume una decisione sulla quale tutti hanno di che riflettere. per primo il Papa è convinto, in relazione alle sue forze e alla sua età, di rinunciare al Soglio per il bene della Chiesa. E’ una decisione che farà storia. Senza voler fare accostamenti impropri, diventa però evidente che analoghe considerazioni dovrebbero essere condivise e assunte da chi, nella politica e nelle istituzioni, senza titoli per parlare ex cathedra, resta invece convinto di prolungare per decenni ruoli e incarichi alla guida del Paese”, conclude Oscar Giannino.

”La notizia delle dimissioni del Papa ci turba molto…”: sono le prime parole con cui il leader di Sel Nichi Vendola commenta, durante un intervento in occasione di un incontro con la Coldiretti, l’annuncio delle dimissioni del Pontefice mostrandosi colpito. ”Sono notizie – aggiunge poco dopo tornando sul tema – che confermano che viviamo dentro un tempo storico, una storia con la S maiuscola”.