Il Papa e la tecnologia: sbarca sul digitale terrestre in Hd e rinnova il portale internet

Pubblicato il 17 Novembre 2010 20:22 | Ultimo aggiornamento: 17 Novembre 2010 20:22

Papa Benedetto XVI

Il Vaticano sbarca sul Digitale Terrestre con un nuovo canale TV dedicato, ma non si ferma qui e rinnova completamente il portale Internet www.vatican.va, comprensivo dell’accorpamento di tutti gli altri siti esistenti, vale a dire l’Osservatore Romano, l’agenzia Fides, e la Radio Vaticana. Due grandi novità tecnologiche per la Santa Sede che dopo secoli di persecuzione delle innovazioni sulla scienza e la tecnica, si apre all’hi tech sfruttando il web e i social network.

Il Digitale Terrestre è il passo più importante con un canale dedicato che trasmetterà in alta definizione e in tutto il mondo gli eventi legati al Papa e alla Città del Vaticano. Già da oggi il Centro Televisivo Vaticano può diffondere (e vendere) le immagini delle riprese delle celebrazioni papali in HD grazie ad un costosissimo (3,6 milioni di euro) oltre che sofisticatissimo tir equipaggiato con apparecchiature di ultima generazione. Sponsor dell’iniziativa è la Sony oltre ai munifici Cavalieri di Colombo e allo stesso CTV. Come si legge sul ‘Messaggero’, “il gigantesco van di 14 metri di lunghezza, una cabina di regia mobile, di colore bianco col logo della Sony accanto a quello del Centro Televisivo Vaticano raffigurante la cupola di San Pietro stilizzata, consentirà alla tv d’Oltretevere di raggiungere ‘standard produttivi di altissima qualità’. Vi potranno lavorare dentro, comodamente seduti alle varie consolle ben 15 operatori”.

Il secondo passo del Papa prevede, come già detto, lo svecchiamento e il miglioramento grafico e funzionale del portalone ufficiale, ancora un po’ troppo amatoriale per il traffico che deve reggere, stimato in milioni e milioni di accessi.

Ma se la proposta dei siti web è ancora allo studio