Papua, insegnante decapitata e torturata: “E’ una strega, ha ucciso un uomo con un fulmine”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 10 Giugno 2013 18:14 | Ultimo aggiornamento: 10 Giugno 2013 18:14

Papua New Guinea electionsPAPUA NUOVA GUINEA – Un’insegnante è stata decapitata, altre tre torturate,  in un piccolo villaggio della Papua Nuova Guinea, decapitati e torturati per stregoneria. L’insegnante decapitata è stata accusata di aver ucciso un abitante del villaggio. Le prove? Secondo gli abitanti uno sciame di lucciole è partito dalla tomba del defunto fino alla casa dell’insegnante. La folla, inferocita, brandendo pistole, machete e asce hanno circondato la casa dell’insegnante e, dopo averla uccisa, hanno bruciato la casa.

Un testimone racconta che “un fulmine ha ucciso un uomo. Tutte le persone del villaggio sono convinte che l’insegnante abbia usato magia nera per uccidere l’uomo”