La PBS oscura le battute di Tina Fey su Sarah Palin

Pubblicato il 17 Novembre 2010 17:17 | Ultimo aggiornamento: 18 Novembre 2010 21:04

Tina Fey, l’altra sera ha ricevuto a Washington il fascinoso “Mark Twain prize” per il suo umorismo. Ma se avete visto la registrazione della cerimonia andata in onda domenica sera sulla PBS, allora vi siete persi i suoi leggermente controversi commenti su Sarah Palin.

La PBS ha tagliato il suo discorso della premiazione, togliendo alcuni suoi commenti liberal snob della Hollywood atea ed elitaria:

“Sapete, mettiamo da parte la politica, il successo di Sarah Palin e delle donne come lei e’ una svolta per tutte noi, tranne ovviamente tutte quelle che finiranno per, come dire, pagarsi il kit “dello stupro” o cose cosi. Ma per tutte le altre e’ una fortuna. A meno che tu non sia una lesbica e voglia sposare la tua compagna da 20 anni-vabbe’. Invece, per molte signore il successo delle donne conservatrici e’ un bene. A meno che tu non creda nel progresso. Beh, sapete che vi dico, ritiro tutto quello che ho detto. Tutto questo e’un disastro.”

La PBS afferma che questo era solo una delle cose che hanno tagliato per ragioni di tempo. Che…si, potrebbe essere la verita’. E’ giusto. Dopotutto e’ il loro show, no? E non e’ che le sue battute fossero entusiasmanti. Pero’ era una serata in suo onore. E di solito non accorciano il nucleo centrale di un discorso ad una premiazione. Forse, la PBS non vuole farsi rimproverare da Jim DeMint di aver fatto qualcosa di liberale.