Cina. Protestano a Pechino contro il licenziamento: si tagliano dito e lo ingoiano

Pubblicato il 5 agosto 2010 17:24 | Ultimo aggiornamento: 5 agosto 2010 17:24

Quattro uomini della provincia dell’Hunan sostenendo di essere stati licenziati ingiustamente hanno attuato una singolare ed agghiacciante protesta a Pechino, di fronte alla Tsinghua University, e ad una folla di curiosi. Seduti sul marciapiede di fronte all’università hanno posato la mano su dei libri e uno dopo l’altro hanno amputato l’ultima falange del proprio dito mignolo per poi ingoiarlo.

La polizia cinese ha espulso da Pechino i quattro uomini. L’eclatante gesto raccontato dal Sunday Times non rappresenta una novità in Cina, dove spesso sono documentati atti estremi di protesta dovuti alla disperazione di coloro che hanno perso il lavoro o la casa.