Pedofilia, Papa scrive agli irlandesi : “Guarite le ferite”

Pubblicato il 17 Marzo 2010 12:16 | Ultimo aggiornamento: 17 Marzo 2010 12:30

Benedetto XVI firmerà questo venerdì, festa di San Giuseppe, la lettera ai fedeli irlandesi sui casi degli abusi sui minori. Lo ha annunciato lo stesso Benedetto XVI, rivolgendosi in inglese ai pellegrini di quella lingua durante l’udienza generale.

“Come sapete – ha detto il Papa salutando i pellegrini irlandesi nella festa di San Patrizio -, negli ultimi mesi la Chiesa in Irlanda è stata severamente scossa in conseguenza della crisi degli abusi sui minori”. “Come segno della mia profonda preoccupazione – ha aggiunto – ho scritto una Lettera pastorale che tratta di questa dolorosa situazione. La firmerò nella solennità di San Giuseppe, il Guardiano della Sacra Famiglia e patrono della Chiesa universale, e la manderò presto».

«Vi chiedo – ha concluso il Pontefice – di leggerla voi stessi, con cuore aperto e spirito di fede. La mia speranza è che aiuti nel processo di pentimento, guarigione e rinnovamento».

Le scusa di Sean Brady. Il capo della Chiesa cattolica irlandese, cardinale Sean Brady, ha fatto oggi le sue scuse dopo che è emerso che egli non avvertì la polizia dei comportamenti di un sacerdote pedofilo a metà anni Settanta. Brady, rivolgendosi ai fedeli nel giorno di San Patrizio, ha anche detto che “rifletterà” sul suo futuro ruolo.

“Questa settimana – ha detto – mi è tornato davanti un episodio doloroso del mio passato. Ho ascoltato la reazione della gente al mio ruolo negli eventi di 35 anni fa. Voglio dire a chiunque sia stato ferito da qualsiasi mancanza da parte mia che gli chiedo perdono con tutto il cuore. Chiedo perdono a coloro che sentono che li ho delusi. Guardando indietro, mi vergogno di non aver sempre tenuto fede ai valori che professo e in cui credo”.