Pedofilia: stampa tedesca pubblica lettera incriminata del Papa

Pubblicato il 25 Marzo 2010 13:49 | Ultimo aggiornamento: 25 Marzo 2010 13:49

Il teologo riformista Hans Kung

La stampa tedesca pubblica oggi con grande rilievo una lettera inviata nel 2001 ai vescovi della Chiesa cattolica dall’allora cardinale Joseph Ratzinger, che alcuni teologi usano in questi giorni per criticare l’operato di papa Benedetto XVI.

Secondo quanto ha affermato ieri il teologo riformista Hans Kung durante un’intervista ad un’emittente tv svizzera, nella missiva veniva chiesto agli alti prelati – tra l’altro – di passare a Ratzinger tutte le informazioni sui casi di abusi sessuali. Il quotidiano tedesco Tagesspiegel pubblica oggi in prima pagina l’immagine della lettera e titola: ‘Abusi: Cosa sapeva il papa?’.

Si tratta dell’epistola del 18 maggio 2001 su ‘I delitti piu’ gravi, inviata dall’allora cardinale Joseph Ratzinger – nella sua veste di presidente della Congregazione per la dottrina della fede – ai vescovi della Chiesa cattolica. Tra i ‘delitti piu’ gravi, viene elencato anche quello ‘contro la morale…’, cioé quello ‘commesso da un chierico con un minore al di sotto dei 18 anni di eta”.