Pena di morte in Iran: impiccato serial killer che uccise15 donne

Pubblicato il 13 Novembre 2010 10:52 | Ultimo aggiornamento: 13 Novembre 2010 10:53

Un serial killer responsabile dell’uccisione di 15 donne e di un ragazzo è stato impiccato sabato mattina nel sud-ovest dell’Iran, riferisce l’agenzia Isna. Il condannato, Farid Baqlani, è stato riconosciuto colpevole di 16 omicidi compiuti nelle città di Abadan e Khorramshahr in meno di tre anni, dal 2005 al 2008, quando fu arrestato.

Ai giudici aveva detto di avere ucciso per ”odio delle donne”. L’impiccagione è avvenuta nella prigione della citta’ di Ahwaz, capoluogo della provincia del Khuzistan. Nella Repubblica islamica, il Paese con il più alto numero di esecuzioni in rapporto alla popolazione, la pena di morte è prevista per numerosi reati, quali l’omicidio, la rapina a mano armata, il traffico di droga, lo spionaggio e la violenza sessuale. Ma può essere applicata, anche se raramente avviene, anche per i colpevoli di adulterio e di omosessualità.