Cronaca Mondo

Pesta a sangue la moglie e si vanta con amici: FOTO choc. Lei muore in ospedale

Picchia-moglie-foto-vanto-amici

Pesta a sangue la moglie e si vanta con amici: FOTO choc. Lei muore in ospedale

MOSCA – Maxim Gribanov, 34 anni, picchia brutalmente la moglie 28enne Anastasia Ovsiannikova nella loro abitazione a Lebedyan, Russia sud-occidentale, poiché voleva lasciarlo. Dopo sei giorni di coma, la donna è morta in ospedale.

L’aspetto ancor più tragico della vicenda è che Gribanov ha girato un video in cui si vanta con gli amici dei segni lasciati sul corpo della moglie e di tenerla sotto il suo controllo. Orribili immagini mostrano la Ovsiannikova seduta su un divano con ferite sul corpo e la testa; è riuscita a chiamare il pronto intervento, è stata ricoverata in ospedale con fratture alle ossa, emorragie interne, ematomi ma è poi entrata in coma e dopo 6 giorni è morta.

Secondo gli amici e la famiglia, la giovane donna a seguito di un nuovo incontro, stava cercando di trovare il coraggio di lasciare Gribanov ma temeva le sue reazioni; per diversi anni è stata vittima della brutalità e dei maltrattamenti del marito.

L’aveva costretta a lasciare il lavoro e minacciato suo padre e il fratello se avessero denunciato i maltrattamenti o cercato di impedire di picchiarla. Gribanov, ora rischia 15 anni di carcere.

To Top