Peste bubbonica: un caso in Cina

di redazione Blitz
Pubblicato il 19 Novembre 2019 23:12 | Ultimo aggiornamento: 19 Novembre 2019 23:12
Peste bubbonica: un caso in Cina

(Foto Ansa)

PECHINO  –   La peste bubbonica torna a far paura. Le autorità sanitarie cinesi hanno accertato un caso di questa malattia nella regione autonoma settentrionale cinese della Mongolia Interna, nell’area della Lega di Xilin Gol, non correlato ai due recenti casi diagnosticati a Pechino di peste polmonare, sempre su persone provenienti dalla stessa regione.

Il nuovo paziente, scrive il China Daily, è un operaio di 55 anni di una cava della contea di Xilin Gol League: i sintomi rilevati sono febbre alta e infezione ai linfonodi, secondo una nota odierna della Commissione sanitaria della Mongolia Interna.

L’uomo è in quarantena e sotto trattamento ospedaliero, mentre 28 persone venute a stretto contatto sono in stretta osservazione medica, pur non avendo mostrato alcun sintomo.

Secondo la commissione, il paziente ha detto di aver scuoiato, cucinato e mangiato il 5 novembre un coniglio selvatico alla cava. Fan Mengguang, vicedirettore del centro di prevenzione e controllo delle malattie della Mongolia Interna, ha spiegato che il nuovo caso è “isolato e non legato ai due casi” diagnosticati martedì a Pechino.

L’ultimo caso di peste bubbonica riscontrato in Cina, risaliva al 2014, nel nord-ovest del Paese, conclusosi con la morte della persona malata. (Fonti: Ansa, Agi, China Daily)