Peste in Madagascar, allarme: “Forma peggiore della bubbonica. E potrebbe estendersi”

di redazione Blitz
Pubblicato il 9 novembre 2017 6:15 | Ultimo aggiornamento: 8 novembre 2017 20:57
peste-madagascar-allarme

Peste in Madagascar, allarme: “Forma peggiore della bubbonica. E potrebbe estendersi”

ANTANANARIVO – E’ allarme peste in Madagascar: il numero dei morti è salito a 143 e gli esperti avvertono che la mortale malattia continua a diffondersi e rischia di trasformarsi nella “peggior epidemia” negli ultimi 50 anni.

I dati ufficiali dicono che in meno di una settimana i casi sono schizzati dell’8%. In Madagascar è ormai è emergenza, l‘epidemia viene descritta come la “peggiore in 50 anni” e ha coinvolto 1.947 persone. Gli ultimi dati pubblicati dall’Organizzazione Mondiale della Sanità parlano di 143 vittime accertate, scrive il Daily Mail.

Cifre che arrivano tra gli avvertimenti che la peste potrebbe arrivare anche nell‘Africa continentale, con nove Paesi messi in stato di massima allerta. Gli esperti sono preoccupati perché quest’anno l’epidemia di peste nel Madagascar è alimentata da un ceppo più letale di quello che solitamente colpisce il Paese.

Due terzi dei casi sono stati causati dalla peste polmonare, che può essere diffusa per via aerea attraverso la tosse, starnuti o sputi e, senza un adeguato intervento, uccidere nel giro di 24 ore. Una forma più grave dalla forma bubbonica che colpisce annualmente il Madagascar.