Peter North arrestato per violenza domestica: ha provato a soffocare la moglie

di FIlippo Limoncelli
Pubblicato il 15 Luglio 2019 9:59 | Ultimo aggiornamento: 15 Luglio 2019 9:59
peter north

Peter North, famoso ex attore a luci rosse (foto da Facebook)

ROMA – Peter North, uno dei più grandi interpreti maschili nella storia del cinema per adulti, è stato accusato dalla moglie di violenza domestica.

La notizia è stata riportata dal sito TMZ al quale, una fonte, ha rivelato che North, nome d’arte di Alden Brown, 62 anni, era già stato arrestato una prima volta il 5 giugno e poi una decina di giorni dopo per aver picchiato la consorte, Nadia North, nella loro casa di Newport Beach, in California. Ora per l’ex attore di film a luci rosse è arrivato anche un ordine restrittivo chiesto richiesto dalla moglie, anch’essa attrice di film per adulti.

Secondo il racconto riportato da TMZ, il 62enne la prima volta avrebbe spinto la donna contro un muro provocandole una commozione cerebrale. Arrestato, è stato rilasciato dopo aver pagato la cauzione fissata a 50mila dollari. Il 15 giugno Peter North però avrebbe nuovamente picchiato la moglie, provando prima a soffocarla e poi sbattendole la testa contro il pavimento.

La donna sostiene di essere vittima da anni di queste violenze da parte del marito. Traumi cranici, ossa rotte, tagli sono solo alcuni dei danni fisici che Peter North avrebbe provocato alla moglie durante il loro matrimonio. (fonte TMZ)