Phil Rudd, batterista degli Ac/Dc scagionato dalle accuse di tentato omicidio

di Redazione Blitz
Pubblicato il 7 novembre 2014 14:40 | Ultimo aggiornamento: 7 novembre 2014 14:40
Phil Rudd

Phil Rudd

WELLINGTON – Phil Rudd, batterista degli Ac/Dc, non sarà incriminato per aver assoldato un killer per uccidere due persone perché “non ci sono abbastanza prove”. 

Ma Rudd, 60 anni, dovrà comunque fronteggiare l’accusa di minacce di morte, che può portare a una condanna fino a un massimo di 7 anni.

Secondo la polizia, Rudd poteva essere processato per omicidio per procura, un crimine che prevede una condanna fino a 10 anni. Ma il pm che ha ricevuto il fascicolo ha fatto cadere quelle accuse appunto per “prove insufficenti”.

L’avvocato di Rudd Paul Mabey ha detto che il danno per il suo cliente è stato incalcolabile e potrebbe fare causa per danni: “Rudd ha sofferto una pubblicità estremamente negativa e non necessaria a causa della diffusione di notizie sensazionalistiche che non avevano alcun fondamento”.