Christopher Lee Cornell progettava attentato al Congresso Usa: arrestato

di Redazione Blitz
Pubblicato il 15 Gennaio 2015 2:24 | Ultimo aggiornamento: 15 Gennaio 2015 2:24
Christopher Lee Cornell progettava attentato al Congresso Usa: arrestato

Christopher Lee Cornell progettava attentato al Congresso Usa: arrestato

WASHINGTON – Christopher Lee Cornell, conosciuto anche col nome di Raheel Mahrus Ubaydah, è stato arrestato la sera del 14 gennaio con l’accusa di aver progettato e pianificato un attentato terroristico al Congresso degli Stati Uniti. Gli agenti dell’Fbi, allertati da un tweet di Cornell inneggiante alla jihad, hanno trovato un piano per attaccare Capitol Hill con bombe e armi da fuoco.

Le accuse con cui l’uomo è stato arrestato sono di possesso di armi da fuoco e per quella di tentato omicidio di funzionari del governo. Ulteriori indagini hanno rivelato che l’uomo aveva cercato su internet il modo di costruire una bomba artigianale. Aveva poi acquistato un’arma da fuoco, 600 munizioni e si stava preparando a partire per Washington.

Le indagini dell’Fbi hanno permesso di ricostruire il piano criminale nei particolari. L’intento dell’uomo era quello di far scoppiare alcuni tubi-bomba una volta arrivato a Capitol Hill, e poi di aprire il fuoco contro i funzionari una volta esplosi gli ordigni.