Pirateria: Nato libera cargo sloveno nel golfo di Aden

Pubblicato il 5 Febbraio 2010 19:33 | Ultimo aggiornamento: 5 Febbraio 2010 19:33

Un cargo sloveno che era stato catturato dai pirati è stato liberato da forze marittime della Nato, presenti nel golfo di Aden, al largo della Somalia. Lo rende noto la forza europea Navfor-Atalanta.

Secondo un portavoce della Eunavfor-Atalanta, “é la prima volta” che una nave catturata dai pirati viene subito dopo liberata in un contro assalto messo a segno da parte delle forze marittime che presidiano il golfo di Aden per contrastare il fenomeno della pirateria.

Ad intervenire per prima è stata una nave danese della Nato in cooperazione con altre imbarcazioni. L’operazione si è svolta nel primissimo pomeriggio.

Il cargo sloveno, battente bandiera Antigua e Barbuda, di nome Ariella, era stato assalito da pirati somali nella mattinata. I venticinque membri dell’equipaggio sono riusciti a dare subito l’allarme che è stato intercettato dalle forze della coalizione internazionale che pattugliano le acque del golfo. Un aereo della forza navale della Ue si è subito recato sul posto ed ha chiesto ad una nave danese della Nato, che operava nelle vicinanze, di intervenire con le sue forze speciali.

L’assalto ai pirati è stato ordinato dopo avere ricevuto informazioni sul fatto che tutti i membri dell’equipaggio dell’Ariella si erano nel frattempo rinchiusi in una parte del cargo, mettendosi al sicuro dai pirati.

All’operazione hanno contribuito anche navi indiane. Il portavoce di Ennavfor John Harbour ha sottolineato l’importanza della cooperazione tra navi delle diverse forze presenti nel golfo di Aden, che ha consentito il pieno successo dell’operazione.