Petroliera russa nelle mani dei pirati somali

Pubblicato il 5 Maggio 2010 12:26 | Ultimo aggiornamento: 5 Maggio 2010 14:19

Tornano a colpire i pirati somali: ultima preda dei bucanieri, la petroliera russa MU Moscow University, con 23 membri dell’equipaggio a bordo. Il sequestro è avvenuto al largo della costa dello Yemen.

La notizia è stata data dal comandante della missione antipirateria della Ue, il contrammiraglio Jan Thornqvist: “Questa mattina la nave Moscow University battente bandiera liberiana è stata attaccata nella zona nord orientale del nostro raggio d’azione”, ha detto.

“I membri dell’equipaggio si sono chiusi dentro la stanza del radar. La nave è stata sequestrata”, ha aggiunto precisando che i membri dell’equipaggio sono tutti russi. Fonti da Mosca hanno fatto sapere che una nave da guerra sta procedendo verso la zona in cui è stata sequestrata la petroliera.