Pirateria: attacchi continui alle imbarcazioni spagnole. “E’ una guerra”

Pubblicato il 19 Marzo 2010 20:59 | Ultimo aggiornamento: 19 Marzo 2010 20:59

Due imbarcazioni ausiliarie basche del gruppo Albacora, la “Ortube Berria” e la “Tarasca”, sono state attaccate dai pirati nell’Oceano Indiano, mentre stavano facendo ritorno nel porto delle Seychelles. Le guardie private hanno sparato contro i bucanieri, favorendo la fuga delle barche prese di mira.

Lo ha riferito al quotidiano “El pais” Ignacio Lachaga, presidente e proprietario del gruppo Albacora.

«Questa è una guerra – ha detto Lachaga – È orribile. Non abbiamo sonno, siamo sempre in tensione perché i pirati sono ovunque e gli attacchi sono costanti».

Le molestie dei pirati, il mese scorso, avevano già spinto l’azienda a ritirare alcune navi dalla zona di pesca. L’equipaggio delle due imbarcazioni, composto da sedici persone, sta bene e dovrebbe far ritorno al porto di Victoria, Seychelles, domenica prossima (21 marzo).

Da quando sono iniziati i monsoni invernali, i tentativi di rapimento si sono moltiplicati. Le guardie private, per il momento,  sono riuscite a dissuadere i pirati, ma sempre solo dopo averli affrontati in scontri a fuoco.