Unione africana: task force congiunta contro la pirateria

Pubblicato il 11 Novembre 2010 23:11 | Ultimo aggiornamento: 11 Novembre 2010 23:11

Tempi duri per i pirati che infestano i mari africani, soprattutto al largo della Somalia e nella acque del Golfo di Guinea, di fronte alle coste nigeriane, di Capo Verde e della Guinea Equatoriale. Il presidente dell’Unione Africana (UA), il gabonese di origine cinese Jean Ping, ha svelato che la Commissione ha allo studio la creazione di una task force intercontinentale per ripulire i mari africani dai pirati.

“Abbiamo compiuto notevoli progressi su questo fronte, ma per assicurare la pace e la sicurezza nei trasporti marittimi è necessario l’impegno di tutti”, ha affermato il presidente dal suo quartier generale di Addis Abeba, in Etiopia. La task force, secondo gli ideatori dell’iniziativa, si occuperà anche del contrasto alla pesca illegale.