Pirati somali/ Beffa alla marina americana: liberata la nave sequestrata ma il capitano è ostaggio

Pubblicato il 9 Aprile 2009 10:19 | Ultimo aggiornamento: 9 Aprile 2009 10:19

Il cacciatorpediniere lanciamissili americano Bainbridge è arrivato sul luogo dove pirati somali, dopo aver sequestrato la nave danese, con equipaggio americano, Maersk Alabama, sono stati costretti ad abbandonare la nave. I pirati però sono riusciti a prendere in ostaggio il capitano, Richard Phillips. La nave si trova attualmente a circa 200 miglia nautiche dalla costa somala.

Il Bainbridge è in prossimità di un battello lungo circa 9 metri dove quattro pirati tengono in ostaggio Phillips. Poco distante si trova la Maersk Alabama, a bordo della quale si trovava uno dei pirati che l’equipaggio era riuscito a catturare prima gli altri abbandonassero la nave.

Secondo la Cnn, tra i pirati sul battello e l’equipaggio della Maersk Alabama era stato raggiunto un accordo per scambiare il capitano col pirata, ma quando quest’ultimo è stato liberato, il capitano non è stato rilasciato. Sono in corso negoziati.

I pirati avevano abbordato la Maersk Alabama mercoledi, quando si trovava a circa 350 miglia dalla costa somala.