Pirati somali rilasciano coppia britannica dopo un anno di detenzione

Pubblicato il 14 novembre 2010 14:17 | Ultimo aggiornamento: 14 novembre 2010 14:17

La coppia britannica dopo il rilascio

La coppia britannica Paul e Rachel Chandler è stata rilasciata sabato da pirati somali dopo essere stata prigioniera per un anno ed aver pagato complessivamente un riscatto oscillante tra 800 mila e un milione di dollari, a quanto riferisce l’emittente araba Al Jazeera.

Marito e moglie stanno ”relativamente bene” considerando la trumatica esperienza che hanno passato, ha dichiarato il medico che li ha visitati dopo il rilascio, Mohamed Helmi Angul.

La traversia dei Chandler è cominciata il 23 ottobre dello scorso anno mentre sul loro lussuoso yacht stavano navigando dale Seychelles in Tanzania.

5 x 1000

Uomini armati hanno abbordato l’imbarcazione armi alla mano e qualche giorno dopo li hanno trasferiti sulla nave-base presso Haradheere, il quartier generale dei pirati. Una nave da guerra britannica ha assistito impotente agli eventi.

Da Haradheere la coppia è stata portata sempre più nell’interno della Somalia e i pirati si spostavano continuamente. Lo scorso maggio a Paul Chandler è stato consentito di rilasciare un’intervista alla Tv britannica ITN come prova che lui e la moglie erano ancora vivi. ”Siamo stati trattati come animali” ha detto.

Fonti vicine ai negoziati segreti che hanno portato alla liberazione dei Chandlers hanno dichiarato ad Al Jazeera che prima del rilascio sabato ai pirati sono stati versati 300 mila dollari. Il resto del denaro era stato pagato nei mesi precedenti.