Pirati somali, una risoluzione Onu contro i sequestri di navi

Pubblicato il 24 ottobre 2011 20:32 | Ultimo aggiornamento: 24 ottobre 2011 20:33

NEW YORK, 24 OTT – Il Consiglio di Sicurezza dell'Onu ha approvato all'unanimita' una risoluzione contro gli atti di pirateria in Somalia.

I Quindici riaffermano la necessita' che gli Stati membri delle Nazioni Unite riconoscano la pirateria come un crimine punito dalle proprie leggi nazionali, oltre a ribadire la necessita' che i 193 Paesi Onu pubblichino entro il 31 dicembre del 2011 un rapporto sulle misure adottate per perseguire le persone sospettate di atti criminali al largo delle coste del Paese africano.

Nel 2011 gli attacchi posti in essere dai pirati al largo dello Stato africano sono stati 199, una percentuale che segna un aumento del 58% rispetto all'anno precedente. Scende invece, grazie alle nuove politiche sulla sicurezza navale approvate nei passati dodici mesi, il numero delle navi dirottate: 24 contro le 35 del 2010.