L’ex playmate spara al marito: la pistola apparteneva a Polanski

Pubblicato il 14 Dicembre 2010 15:41 | Ultimo aggiornamento: 14 Dicembre 2010 15:45

Angela Dorian

Il 16 ottobre scorso l’ex playmate Angela Dorian tentò di uccidere il marito Bruce Rathgeb sparandogli. Ma lo scandalo prende oggi altre tinte, perché si è scoperto che la pistola impugnata dalla Dorian apparteneva al regista Roman Polanski, che l’avrebbe prestata alla donna 41 anni fa.

Le vicende dei due si sintrecciano negli anni Sessanta a sono scandite negli anni da tristi vicende di sangue. Polanski incontrò Angela Dorian ai tempi di Rosemary’s Baby, film in cui le affidò un piccolo ruolo accanto a Sharon Tate, colei che era all’epoca la sua compagna. L’8 agosto 1969 la Tate e la Dorian erano insieme, proprio la vigilia della strage: il 9 agosto infatti, la compagna di Polanski, all’epoca incinta, venne uccisa barbaramente insieme ad altri amici mentre si trovava nella sua villa da Charlie Manson e dai suoi seguaci.

Proprio perché pensava che corresse dei pericoli, Polanski decise di prestare la sua pistola alla donna. Che, dopo 41 anni, torna sulle pagine di cronaca per averla usata per colpire il marito.