Poliziotto sulla scena del crimine: fotografa donna uccisa e manda le foto su WhatsApp

di redazione Blitz
Pubblicato il 23 ottobre 2018 14:51 | Ultimo aggiornamento: 23 ottobre 2018 14:51
Poliziotto sulla scena del crimine: fotografa donna uccisa e manda le foto su WhatsApp

Poliziotto sulla scena del crimine: fotografa donna uccisa e manda le foto su WhatsApp (Foto da Facebook)

BUENOS AIRES – Va sul luogo del delitto per le indagini e fotografa il corpo della vittima, Jessica Norma Gonzalez, disteso in una camera di hotel. Poi invia quelle foto ad alcuni amici su WhatsApp, dove le immagini diventano presto virali. Per questo un poliziotto argentino, Gustavo Federico Sajama, è stato rinviato a giudizio. 

L’agente era andato all’hotel Mimos di Salta, città nel nord-ovest dell’Argentina, per fare luce sull’omicidio di Jessica Norma Gonzalez, 40 anni, ammazzata a coltellate lo scorso 21 settembre. 

Quando ha visto il corpo martoriato della donna ha scattato alcune foto necessarie per le indagini, ma poi non ha esitato a condividerle con dei suoi amici e conoscenti su WhatsApp. Anche i familiari della donna ne hanno preso visione e sono rimasti sconvolti. 

Per l’omicidio di Jessica Norma Gonzalez è stato rinviato a giudizio Raul Perez, che con la vittima condivideva alcune attività in una chiesa evangelica locale. Perez è stato sottoposto a detenzione preventiva. Ma anche il poliziotto finirà a processo per aver diffuso le foto. Secondo quanto testimoniato dal personale dell’hotel, Sajama era stato anche avvertito di non diffondere le fotografie scattate per esigenze di inchiesta, ma nonostante questo non ha esitato a farlo.