Poliziotto progetta di torturare e mangiare 100 donne tra cui moglie: colpevole

Pubblicato il 12 Marzo 2013 18:39 | Ultimo aggiornamento: 13 Marzo 2013 8:31
Gilberto Valle

Gilberto Valle

NEW YORK – Gilberto Valle, agente della polizia di New York ‘aspirante cannibale’, è stato condannato per aver progettato di torturare, cuocere e mangiare un centinaio di donne tra cui la moglie, Kathleen Mangan.

Valle avrebbe progettato di uccidere la moglie ed altre donne insieme ad altri utenti di siti fetish e porno. Ora rischia l’ergastolo. A scoprire il piano di Valle, 28 anni, è stata la moglie: un giorno di settembre del 2012 ha aperto il computer del marito scoprendo il macabro piano e denunciando immediatamente tutto all’Fbi.

L’avvocato difensore dell’uomo ha sostenuto in giudizio che i suoi presunti piani in realtà erano soltanto fantasie vissute
nelle chat su internet e non vi era nessuna intenzione di metterle in pratica.

”Non si possono condannare le persone a causa dei loro pensieri”, ha detto il legale. Una tesi che è stata respinta dal pubblico ministero, secondo il quale l’evidenza ha dimostrato che il progetto di Valle era reale, e stava per essere messo in pratica.