Coronavirus, tracce in Cina sulle confezioni importate dal Brasile

di Redazione Blitz
Pubblicato il 13 Agosto 2020 16:17 | Ultimo aggiornamento: 13 Agosto 2020 16:17
coronavirus pollo brasile

Coronavirus, tracce in Cina sulle confezioni importate dal Brasile (foto Ansa)

Pollo importato, tracce di coronavirus. Le autorità cinesi hanno riferito di aver rilevato il virus in una spedizione arrivata dal Brasile.

Pollo importato, tracce di coronavirus in quello arrivato dal Brasile. La scoperta della presenza del virus in un lotto di ali di pollo congelate è avvenuta nella città di Shenzhen nel sud della Cina.

La notizia la riporta il quotidiano Estado de Sao Paulo. Un esportatore brasiliano, il cui nome non è stato reso noto, ha affermato che “è difficile sapere in quale fase (della produzione di carne congelata) si sia verificato il contagio”.

Test sui lavoratori entrati in contatto con la carne

Le autorità cinesi hanno intanto iniziato a effettuare test sui lavoratori entrati in contatto con la carne di pollo brasiliana.

La Cina è il principale partner commerciale del Brasile e uno dei più importanti acquirenti di pollo, manzo e maiale.

A giugno Pechino ha sequestrato gli acquisti di carne di sei stabilimenti brasiliani di lavorazione della carne, negli stati di Rio Grande do Sul e Mato Grosso, dopo la scoperta di focolai di coronavirus tra i suoi lavoratori.

Il mese scorso il ministro dell’Agricoltura, Tereza Cristina, ha incontrato l’ambasciatore cinese a Brasilia, Yang Wanming per analizzare la crisi dovuta al blocco della carne.

Pollo da stabilimento nello Stato meridionale di Santa Catarina

 Il pollo proveniva da uno stabilimento della Aurora Alimentos nello Stato brasiliano meridionale di Santa Catarina, secondo il numero di registrazione, ma i test antivirus effettuati sulle persone che potrebbero esserne venuti a contatto sono risultati tutti risultati negativi.

L’episodio non è isolato.

Tre campioni di imballaggi di pesce congelato importato sono risultati positivi al Covid-19 a Yantai, città settentrionale della provincia di Shandong.

A spiegarlo martedì è stato il Governo municipale nell’account ufficiale su Weibo, il Twitter in mandarino.

Ieri, invece, la tv statale Cctv ha riferito che l’esterno di una confezione di gamberetti congelati in Ecuador è risultato infettato in un ristorante a Wuhu, città nella provincia di Anhui.

Il confezionamento dei gamberetti dell’Ecuador è risultato positivo anche a Xi’an, sempre secondo la tv di Stato.