Positivo evade quarantena, si sputa sulle mani e poi tocca le maniglie delle auto: arrestato

di FIlippo Limoncelli
Pubblicato il 5 Marzo 2021 19:03 | Ultimo aggiornamento: 5 Marzo 2021 19:03
Positivo evade quarantena, si sputa sulle mani e poi tocca le maniglie delle auto

Positivo evade quarantena, si sputa sulle mani e poi tocca le maniglie delle auto: arrestato

Positivo al coronavirus, si sputa sulle mani e tocca le maniglie delle auto per diffondere il virus. E’ la storia che arriva dal Brasile dove un uomo è stato arrestato due volte in una settimana perché, oltre che ad evadere dalla quarantena, ha cercato di diffondere il coronavirus di proposito.

Secondo quanto riportano i media locali, dopo essere risultato positivo al test per il coronavirus, l’uomo è stato avvistato in giro per la città di Planalto, nello stato del Rio Grande do Sul, intento a sputarsi sulle mani per poi sfregarle sulle maniglie esterne delle auto e in altri luoghi che potrebbero facilmente spargere la malattia.

Positivo cerca di diffondere volontariamente il coronavirus

Il primo arresto è avvenuto dopo che le telecamere di sicurezza lo hanno mostrato compiendo questa azione deliberatamente.

Scarcerato, l’uomo è stato avvistato nella città di Iraì compiendo gli stessi gesti per proliferare il virus ed è stato quindi arrestato nuovamente. In seguito, è stato accompagnato in un ospedale, dove si è dovuto procedere al ricovero coatto.

Coronavirus, record di casi nel Rio Grande do Sul in Brasile

Ieri 3 marzo, il Rio Grande do Sul ha registrato il maggior numero di morti giornaliere dall’inizio della pandemia, con 188 vittime, superando il traguardo di martedì scorso. L’occupazione dei posti letto in terapia intensiva nello Stato supera già il 100% della capacità totale nei sistemi pubblici e privati.