Pratica un rapporto orale e finisce all’ospedale: “Avevo forti dolori al petto…”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 12 luglio 2018 15:05 | Ultimo aggiornamento: 12 luglio 2018 15:05
rapporto orale

Pratica un rapporto orale e finisce all’ospedale: “Forte dolore al petto…”

CHICAGO (USA) – La storia del 19enne Fredy Alanis, di Chicago, Stati Uniti, è diventata virale dopo che lui ha postato un selfie direttamente dal letto dell’ospedale spiegando [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play] il motivo del suo ricovero. Fredy è diventato un “eroe”, almeno per le migliaia di persone che sui social media hanno diffuso con entusiasmo il suo racconto.

“Scusate l’angolazione sbagliata, ma ricorda quando ho succhiato un ca**o enorme e sono finito al pronto soccorso”, ha cinguettato Alanis sui social.

L’adolescente ha conosciuto un ragazzo su Grindr, gli ha praticato un rapporto orale e poco dopo ha iniziato a sentire dolore al petto. Il dolore non accennava a passare e i genitori hanno deciso di portarlo all’ospedale.

“I miei genitori sanno che sono omosessuale, ma non sanno che sono una put***”, ha continuato su Twitter Fredy, costretto a raccontare ai medici quanto accaduto. “Le probabilità che ciò accada, e il fatto che sia accaduto è assurdo perché il dottore mi ha detto che per far esplodere le vie respiratorie praticando un rapporto orale è una su cento milioni”.

“Ma non vi preoccupate, se volete farlo, fatelo. Fate quello che volete e non siate intimiditi da nessuna taglia. Con il senno di poi, posso dire che ne è valsa la pena. Ogni volta che vorrò farne un altro, mi basterà semplicemente chiamarlo”.

Da quando la sua storia è circolata sul web ed è diventata virale, è diventato una celebrità di Internet, tra fan e ovviamente troll omofobi. “Mi dicono che sono iconico e una leggenda. – ha tenuto a precisare il ragazzo dal suo letto d’ospedale – Hanno detto che sono il loro capo. Stanno postando alcuni commenti da pazzi, non ho mai provato nulla di simile prima”.

Il dottor Micheal Baden, ex medico legale che ha effettuato autopsie di molti personaggi di spicco, ha detto che è decisamente possibile morire per asfissia dopo un rapporto orale, ma che in 50 anni non ha mai visto niente del genere. “Ci sono vari modi in cui avere rapporti può portare a morti inaspettate, ma non ho mai sentito nessuno soffocare a causa di un pene”, ha dichiarato Baden al The Post.