Cronaca Mondo

Preti gay, Vallini: “Purificheremo il corpo della Chiesa da chi la infanga”

Il vicario di Roma Agostino Vallini

Gli scandali sulla pedofilia e sui preti omosessuali ”hanno provocato una perdita di credibilità e fiducia verso la Chiesa con conseguenze sul piano spirituale che nessuno puo’ calcolare”. Lo afferma il Vicario di Roma, Agostino Vallini, in una intervista al Messaggero in cui aggiunge che, a suo giudizio la Chiesa la saprà recuperare, iniziando dalla ”purificazione del corpo sacerdotale con opreazioni chirurgiche necessarie, da fare con coraggio e determinazione”.

Per il vicario di Roma ”l’ordine sacerdotale è sano e i preti non vivono una doppia vita, ma una vita sola e coerente con la vocazione”. Certo, Vallini  non esclude ”che ci siano tra noi persone che non avrebbero dovuto diventare prete. Ma non possiamo accettare che a causa del loro stile di vita sia infangata l’onorabilità di tutti i sacerdoti”. La Chiesa, aggiunge, ”non obbliga nessuno al celibato”, ma chi è prete, ”omosessuale o eterosessuale”, se ”vuole vivere relazioni sessuali faccia un passo indietro”.

To Top