Premenopausa, la storia di Karin Jones: “Avevo voglia anche 3 volte al giorno. Ho risolto con un sito di incontri”

di redazione Blitz
Pubblicato il 15 giugno 2018 13:09 | Ultimo aggiornamento: 15 giugno 2018 13:09
Premenopausa, la storia di Karin Jones: "Avevo voglia anche 3 volte al giorno. Ho risolto con un sito di incontri"

Premenopausa, la storia di Karin Jones: “Avevo voglia anche 3 volte al giorno. Ho risolto con un sito di incontri” (Foto Instagram)

LONDRA – Avvicinarsi alla menopausa e, improvvisamente, sentire il desiderio di fare sesso anche tre volte al giorno: [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play] è quel che è accaduto a Karin Jones, medico americano di 49 anni e madre di un bambino di nove.

Karin, che oggi vive a Londra, si è ritrovata a fare i conti con quest’impennata di desiderio sessuale nella fase della premenopausa. E per soddisfare questo nuovo bisogno si è rivolta ad un sito di incontri:

“Ho avuto un’impennata nella libido a 49 anni e ho iniziato a cercare on line – ha raccontato la donna, che ora vive a Londra, al Daily Mail – Trovare uomini sposati disposti a fare sesso per poi tornarsene a casa loro era come entrare in un negozio di dolci con le tasche piene di soldi. Sentivo il bisogno di fare sesso più volte al giorno, è successo poco prima della menopausa.  Non si parla mai di questa condizione, non si dice mai che le vampate di calore sono accompagnate da questa voglia improvvisa che, a seconda delle circostanze, può essere una benedizione o un onere: se hai qualcuno disposto a fare sesso con te tre volte al giorno (o più) potresti stare bene. Altrimenti, dovrai essere creativo”.

E Karin, che si stava separando dal marito dopo 23 anni e aveva un figlio di nove, ha deciso di cercare qualcuno che potesse darle solo quello che voleva senza legami o implicazioni di altra natura:

“Mi sono rivolta a un sito di incontri per persone sposate dove le cose erano chiare: si cercava compagnia per alcune ore ed era semplicemente un modo per sperimentare un livello di intimità che a casa non avevamo più. Tutti gli uomini che ho incontrato non volevano mettere fine alla loro vita familiare. Alcuni si muovevano in gran segreto, altri avevano il “permesso” delle loro mogli. Ricordo ancora di un bellissimo uomo che volò a Londra per incontrarmi: la moglie non  era interessata al sesso di gruppo o al sadomaso e lui aveva deciso di esplorare in giro. Era gentile, aveva la carnagione scura e facemmo sesso contro uno specchio della camera d’albergo. Fu tutto molto erotico, senza vincoli e senza complicazioni”.

Secondo lei la sua esperienza rivela un problema di cui troppo poco si parla:

“La mia esperienza mi dice che il desiderio asimmetrico nel sesso è alla base della maggior parte dei tradimenti. La mia ondata di libido non ha provocato alcuna rottura in nessuna famiglia. Mi ha dato ciò di cui avevo bisogno senza essere giudicato da mio marito, visto che ci eravamo lasciati. In futuro, se dovessi essere di nuovo in coppia, farò emergere qualsiasi desiderio. Ci vorrà coraggio e pazienza, ma sarà sicuramente più facile, a lungo andare, che divorziare e mandare in frantumi la famiglia”.