Psicosi coronavirus, a Hong Kong rubati centinaia di rotoli di carta igienica

di Redazione Blitz
Pubblicato il 17 Febbraio 2020 12:39 | Ultimo aggiornamento: 17 Febbraio 2020 12:40
Psicosi coronavirus, a Hong Kong rubati centinaia di rotoli di carta igienica

Psicosi coronavirus, a Hong Kong rubati centinaia di rotoli di carta igienica (Foto Ansa)

HONG KONG – Rubati centinaia di rotoli di carta igienica. La polizia di Hong Kong è alla ricerca dei componenti della banda che, a mano armata, si è fatta consegnare da un fattorino il bottino. Non si tratta ovviamente di una rapina messa a segno per arricchirsi, ma di un episodio che riflette la psicosi da coronavirus e i timori di restare senza beni di prima necessità.

Una rapina che è avvenuta nel popolare quartiere di Mong Kok. Un video postato su Twitter da AFP mostra i rotoli di carta igienica recuperati dalla polizia accatastati davanti al supermercato. I fatti hanno suscitato anche ironia: “Forse ruberei maschere per il viso, ma certamente non della carta igienica” ha spiegato una donna intervistata dalla tv locale iCable.

Coronavirus,  forse un italiano infetto sulla Diamond Princess.

Fra i passeggeri contagiati dal coronavirus a bordo della Diamond Princess “sembrerebbe che ci sia un nostro connazionale, che però è partito col volo americano perché è residente in America, sposato con una donna americana. Aspettiamo ancora conferme”. Lo ha detto Stefano Verrecchia, capo dell’Unita di crisi della Farnesina, ad Agorà Rai Tre. “Probabilmente – ha aggiunto Verrecchia – non tutti gli italiani rientreranno, perché una parte dell’equipaggio potrebbe rimanere a bordo perché funzionale alla nave”. 

L’Italia, le sue parole, sta “organizzando un volo che potrebbe essere esteso ad altri cittadini europei per far rientrare i connazionali”. “Sicuramente tutti i passeggeri e gran parte dell’equipaggio (italiani) rientreranno con noi”, ha poi aggiunto ricordando che il periodo di quarantena dovrebbe terminare il 19 e da quel giorno al 21 potrebbe essere la finestra utile per lo sbarco degli italiani. (Fonte Ansa).